giovedì 14 luglio 2011

Ritrovamenti presso la famosa area archeologica della "Dispensa di Casa"

Premetto che quando iniziai a prendere info su come avviare un blog, ricordo di aver letto dell'importanza del titolo da dare ai post, che non fosse troppo lungo (come il post stesso).. conciso e immediato!!! Ah ah ah ah... in barba alle controindicazioni per un titolo simile... chi vuol passare da qui, passi pure e legga quel che vuole, guardi quel che più gli aggrada, pace!!!
Detto ciò, ho desiderio di condividere con voi lo straordinario ritrovamento avvenuto ieri in serata presso la Dispensa di Casa. Il ritrovamento riguarderebbe alcune riviste, date per disperse con il passare degli anni, pezzi d'altra epoca... epoca in cui mia mamma provava piacere nel cucire per le sue tre figlie, orgoglio e vanto nel realizzare dei capi unici. Era sempre una lite... "Io lo voglio così"... "No, va fatto così!"...
Per ogni occasione lieta, mia mamma sfornava 4 abiti da donna (incluso il suo)... era sempre una gioia aspettare quel giorno, una specie di sfilata dopo i tanti sacrifici vissuti!
Mia mamma nel frattempo ha perduto quell'entusiasmo, le mani non sono più giovani... gli occhi si stancano facilmente ed io... mi logoro dentro per quel che non mi ha voluto tramandare.
Forse perché adesso il cucito e l'uncinetto fanno tanto trend, chic... allora, invece, la donna "valente" (trad: capace, competente, operosa) era un risparmio per tutta la famiglia e dunque dal suo punto di vista quel fare la casalinga full-time non è stata proprio una scelta chic!!!
Ad ogni modo, oltre alla collezione di Burda e La mia Boutique, i pezzi ritrovati in questione, sono importanti perché riguardano me in prima persona, quel che voglio imparare io oggi e quel che mi piacerebbe realizzare pian piano.


Il primo numero di una rivista con tanto di manuale d'uncinetto... ricordo quanto l'ho cercato senza trovarlo per anni, in questi ultimi mesi poi speravo che sbucasse fuori da qualche sportello... per espulsione magica! e' stato quasi così... l'ho chiesto semplicemente a mia madre e lei mi ha magicamente indicato il punto esatto ove avrei potuto ritrovarlo. ^.^


E ancora questi due piccoli manuali con centinaia di trucchetti circa il cucito, difetti alle maniche, cuciture di cerniere e tante idee per dare nuova vita a dei capi già inflazionati... entrabi i ritrovamenti sono databili agli anni '90-'95... corsi e ricorsi storici!
Starei pensando di realizzarne una versione pdf divisa per argomenti...  potrebbe per caso interessarvi???
ma se lo faccio è reato mica???

Sperimentando e prendendo dimestichezza... ecco i primi tentativi! non ridete... che lo so pure io di non essere una cima! ^,^




Mentre il primo collage non è nemmeno da commentare, riguardo al secondo devo informarvi che il primissimo fiore è stato eseguito seguendo il tutorial di Vannalisa trovato qui... il secondo in lana mohair è stato fatto seguendo lo stesso schema. Il terzo fiore, quello della terza foto è invece stato eseguito modificando lo schema di Vannalisa: (tutto 2 anziche 3) 2 catenelle, 2 maglie alte, 2 catenelle così che venisse più piccino! (cliccate sull'immagine per vedere meglio)

vabbè... potete ridere adesso!!!
Alla prossima, Latte&Caffè

12 commenti:

Robin ha detto...

Che bel ricordo che dev'essere, la mamma che cuce i vestiti per tutta la famiglia!

Mmmmmm... Secondo me la casa editrice non sarebbe contenta se mettessi le pagine della rivista online su pdf - sempre che esista ancora! ;)

Latte&Caffè ha detto...

si un bellissimo ricordo ^.^
mi sai che hai ragione riguardo all'idea del pdf... eh eh però potrei metterne in pratica il contenuto, divulgare la mia personale interpretazione non dovrebbe creare dei problemi! ci devo pensare meglio! grazie

Tittadeco ha detto...

Quanto mi piace questo tipo di ritrovamenti...
Complimenti per il tuo blog frizzante e grazie per essere passata a trovarmi.
Un abbraccio, Tiziana!

nadia ha detto...

penso che il 20% tu possa divulgarlo, cosi' come si fotocopiano i libri.. altrimenti esiste sempre Picasa.. sai che molti all'estero pubblicano i libri li come immagini?

Latte&Caffè ha detto...

nooooooooo, non lo sapevo...
ma sai Nadia, magari io penso che siano utili e poi invece non c'è scritto nulla di nuovo o che possa interessare?!? magari sembrano interessanti a me che sono proprio biancaaaaaaaaa...

Grazie Nadia ♥

Anonimo ha detto...

Ciao Loredana, che post carino che hai scritto! Qualche volta fotografo e pubblico anch'io le decine di riviste di uncinetto di mia madre... Le conservo religiosamente :-)) Quanto a pubblicarle, non ci pensare neanche! Violeresti la legge sui diritti d'autore. Idem per la pubblicazione su Picasa. Potresti invece fare dei tutorial, tuoi e solo tuoi, dopo aver approfondito la tecnica in esse spiegata. E, fidati, interesseranno a tutte! ;-))
Un abbraccio
Vannalisa

Magie di Memi ha detto...

caspita, ritrovamenti decisamente carichi di ispirazione!!

http://marmellatadicoccolepatrizia.blogspot.com ha detto...

Ciao Loredana: Anche per me è la stessa cosa: ho avuto una mamma che ha sempre cucito per noi, ma più per necessità che per spirito creativo... e non ha mai capito il mio interesse per tutto questo mondo. Ti dirò, finchè sono stata in casa ha sempre boicottato ogni mia iniziativa!!!! Peccato che tutta questa generazione non si sia sentita gratificata per quello che ha fatto!!
Un bacio Patrizia

❀ Annarita ha detto...

ehi, ma mi ti eri sparita dagli aggiornamenti nella mia lista dei blog, avevi cambiato url, biirbona!! ;) ma ti ho riagguantato :)))

la-lu ha detto...

lori, ecco...vuol dire che è il tuo momento di imparare, di ricordare, di chiudere un cerchio...tengo a vedere i tuoi progressi :) un abbraccio dal cuore

pepetta ha detto...

hai trovato un vero e proprio tesoro!
e poi i Burda vecchi...chissà che bellissimi modelli ci sono!
per l'uncinetto, io sono l'ultima persona che potrebbe ridere, ci ho provato solo una volta, ed è stato un disastro... decisamente non fa per me!
baci
sonia

Elena ha detto...

oooooh che fortuna!
anche a me piacerebbe tantissimo trovare questi tesori!
Sono una tua nuova fan, mi piace tantissimo il tuo blog **
Per la pubblicazione, quando fotocopi un libro puoi copiarne il 20%, secondo me potresti preparare il pdf con il 20% e poi inviarlo a chi te lo chiede...
che poi, sarebbe a vantaggio della casa editrice, se vedi un pezzo la maggior parte delle volte se ti piace lo compri ;)
ancora mille complimenti per il log!!